L aqua ze morta

     


Varde te^intorno,
varde te^intorno,
varde te^intorno,
varde te^intorno,
varde te^intorno,
varde te^intorno,
varde te^intorno,
varde te^intorno,
varde te^intorno,
varde te^intorno...

Le strade no gà più l'ombria,
le piazze zè posti de pena,
nei prà no se trova più fiori, i boschi gà perso la pace!

E l'acqua?
e l'acqua?
e l'acqua?
e l'acqua?
e l'acqua?
e l'acqua?
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
morta stamatina!
Tuti lo saveva, ma l'acqua ma l'acqua ma l'acqua l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
l'acqua zè morta,
zè morta,
zè morta,
Ah!

varde te^intorno,
varde te^intorno,
nei prà no se trova più fiori, i boschi gà perso la pace!
E l'acqua?
e l'acqua?
e l'acqua?
e l'acqua?
e l'acqua l'è morta,