Arrivederci Roma

     


T'invidio, turista
che arrivi, t'imbevi
de Fori e de scavi,
poi tutto d'un colpo
te trovi Fontana de
Trevi tutta per te!
Ce sta 'na leggenda
romana legata a 'a sta vecchia fontana
per cui se ce butti un
soldino costringi il
destino a fatte torna'.
E mentre er soldo bacia er
fontanone la tua
canzone in fondo e'
questa qua!
questa qua!
Arrivederci Roma Arrivederci Roma

orevuar...
gubbai...
Si ritrova a pranzo a
Squarciarelli
fettuccine e vino dei
Castelli come ai tempi
belli che
Pinelli immortalo'!

Ar
rivederci Roma Arrivederci Roma

orevuar...
gubbai...
Si rivede a spasso in
carrozzella e ripensa a
quella "ciumachella"
ch'era tanto bella e
che gli ha detto
sempre "no!"

Stasera la vecchia
fontana racconta alla
solita luna la storia
vicina e lontana di
quella inglesina col
naso all'insu'.
Io proprio qui
l'ho incontrata e qui,
proprio qui l'ho
baciata. Lei qui con la
voce smarrita m'ha
detto: "E' finita,
ritorno lassu'!"
Ma prima di partire
l'inglesina butto' la
monetina e sussurro':

sussurro':

Arrivederci Roma Arrivederci Roma

orevuar...
gubbai...
Voglio ritornar a via
Margutta, voglio
rivedere la soffitta
dove m'hai tenuta
stretta stretta in
braccio a te!

Ar
rivederci Roma Arrivederci Roma
scordarti piu'...
Non so
Porto in Inghilterra i
tuoi tramonti, porto a
Londra Trinita' dei Monti
porto nel mio cuore i
giuramenti e
gli "Ai lov
ju!" Arrivederci Roma!